banner

Human Resources Management

Il servizio si occupa di organizzazione di momenti di informazione, confronto e approfondimento su tematiche proprie del ruolo, quale supporto per risolvere problemi concreti e creare una rete di relazioni.

Contatti funzionari

Federica Bassoli - 030 2292224 - bassoli@aib.bs.it

Scopri gli eventi HRM del 2015

Intervista a Paolo Rebaudengo autore del libro "Nuove regole in fabbrica"

Il 9 giugno 2015 si è tenuto un incontro con Paolo Rebaudengo, per anni responsabile relazioni industriali FIAT (Gruppo CNH Industrial) e autore del libro "Nuove regole in fabbrica - dal contratto Fiat alle nuove relazioni industriali".

L’accordo siglato con i sindacati nel 2010 per lo stabilimento di Pomigliano d’Arco e la successiva intesa di Mirafiori costituiscono senza dubbio un momento importante nella storia delle relazioni industriali.

Nel suo libro Rebaudengo – che condusse l’intera trattativa per conto della casa automobilistica torinese – offre un resoconto accurato e puntuale delle diverse fasi di quel negoziato, evidenziandone logiche e finalità.

Dopo aver ascoltato dalla voce di un protagonista il racconto di quell'esperienza, è stato possibile confrontarsi e discutere dei suoi possibili riflessi sul futuro delle relazioni sindacali e della contrattazione collettiva nel nostro Paese.

Visita allo stabilimento IVECO di Brescia

Il 22 ottobre 2015 il Gruppo H.R.M. ha visitato lo stabilimento bresciano di IVECO S.p.A. (Gruppo CNH Industrial).

E’ stata l’occasione per conoscere un'importante realtà del territorio, leader a livello internazionale nello sviluppo, nella produzione e nella vendita di veicoli industriali e per confrontarsi con modelli organizzativi e di gestione del lavoro particolarmente innovativi, finalizzati alla ricerca del miglioramento continuo della produttività e dell’eccellenza operativa.

Dopo la presentazione del plant Iveco e la visita ai reparti produttivi, è stato illustrato l'assetto organizzativo aziendale, con particolare riferimento al sistema di produzione W.C.M. (World Class Manufacturing) e al modello Ergo-UAS che misura tempi e metodi di lavoro.