banner

Commercio con l’estero: Newsletter Studio Del Nevo Srl

  • Data pubblicazione: 09/06/2015

Modello Eur 1: rilascio verso Nuova Caledonia e altri paesi Ptom
Il Comitato del Codice Doganale, nella riunione del marzo 2015, ha convenuto sull’opportunità del rilascio dei certificati di circolazione delle merci EUR1 per le esportazioni dalla UE verso la Nuova Caledonia e verso altri paesi e territori d’oltremare (PTOM), che riguardano sia le merci di origine UE utilizzati come materiali nei PTOM che i prodotti finiti di origine della UE per i quali tali paesi concedono una preferenza tariffaria in via di reciprocità. Nonostante gli uffici doganali dei Paesi della UE abbiano sollevato problemi di interpretazione del testo normativo ed abbiano espresso delle perplessità in merito alla possibilità di rilascio dell’EUR1 relativamente ai prodotti finiti esportati, la Commissione europea ha espresso la convinzione che detta interpretazione sarebbe troppo restrittiva per cui invita le Autorità Doganali dei singoli Paesi membri a rilasciare il certificato Mod. EUR1 anche per i prodotti finiti. L’Agenzia delle Dogane, in ossequio al parere espresso della Commissione Europea, ha disposto che gli Uffici provvedano al rilascio dei certificati di circolazione delle merci EUR1 sia per le merci impiegate come materiali che per i prodotti finiti. (Circolare prot. 47369/RU del 20 aprile 2015).

Pagamento in dogana con carte elettroniche
L’Agenzia delle Dogane, al fine di adeguare la riscossione dei tributi agli standard nazionali ed internazionali, nonché nell’ambito delle attività messe in atto in considerazione dell’EXPO 2015, si è dotata di strumenti elettronici (POS) necessari per il pagamento tramite bancomat e carte di credito. Il servizio è stato attivato a partire dal 6 maggio 2015 e riguarda, in questa prima fase, i pagamenti relativi a dichiarazioni quietanzabili con bollette A22 – A22bis e A33.
Le carte elettroniche utilizzabili sono:
- Pago bancomat
- Carta di debito Maestro
- Carte di credito aderenti ai circuiti VISA, MASTERCARD.
Il pagamento tramite l’utilizzo delle citate carte non comporta l’applicazione di commissioni a carico dell’utenza fino al limite di euro 5.164,00.
Gli Uffici doganali attualmente abilitati sono:
- U.D. Napoli 1 SOT Capodichino
- U.D. Roma 1 SOT Ciampino
- U.D. ROMA 2 Fiumicino SOT Viaggiatori
- U.D. Malpensa
- U.D. Bari SOT Aeroporto
- U.D. Genova 2 SOT Aeroporto
- U.D. Venezia SOT Aeroporto
Fonte: Agenzia Dogane

Importazione dagli Usa: dazi supplementari
La Commissione europea ha istituito un dazio ad valorem dell’1,5%, in aggiunta al dazio doganale applicabile a norme del regolamento n. 2913/92 del Consiglio, sui seguenti prodotti originari degli Stati Uniti d’America con codice:
0710 40 00
9003 19 30
8705 10 00
6204 62 31
La disposizione si applica a partire dal 1° MAGGIO 2015 – REGOLAMENTO UE N. 2015/675

Pagamento differito diritti doganali
Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha fissato il saggio di interesse per il pagamento differito dei diritti doganali effettuato oltre il periodo di trenta giorni, nella misura dello 0,213 per cento annuo per il periodo dal 13 gennaio 2015 al 12 luglio 2015. (Comunicazione Ag. Dogane prot. 55874 dell’11 maggio 2015).

Ghana
Ghana Shippers Authority (GSA) ha deciso di sospendere la procedura ASHI (Advance Shipment Information System), piattaforma elettronica nata per fornire anticipatamente tutti gli elementi relativi alle spedizioni destinate in Ghana, al fine di ottimizzare i tempi di sosta e di sdoganamento delle merci. La procedura prevedeva il rilascio di un documento ASHI che doveva essere citato su tutte le bill of lading. La sospensione della procedura rimarrà in vigore fino ad ulteriore notizia. Resta confermato, al contrario, il programma di certificazione di prodotto che è entrato in vigore a partire dal 1 marzo 2015.

 

Per maggiori informazioni le aziende interessate possono rivolgersi al Settore Sviluppo d’Impresa, Innovazione ed Economia – Ufficio Internazionalizzazione dell’A.I.B.:

Tel 030.2292.329

Fax 030.2424.343

E-mail ghizzi@aib.bs.it