banner

La gestione delle tematiche socio-ambientali della catena di fornitura: incontro in AIB il 12 novembre 2014

  • Data pubblicazione: 28/10/2014

Le tematiche socio ambientali della “catena di fornitura” stanno assumendo un ruolo sempre più rilevante nella gestione delle imprese.

Dai mercati di sbocco dei semilavorati e dei prodotti finiti delle imprese manifatturiere, arrivano sempre più spesso richieste di informazioni e in qualche caso anche di attestazioni, in merito alla tracciabilità della filiera produttiva, non più solo con riferimento alla tutela della qualità dei prodotti/semilavorati, ma anche per rendere evidente la modalità di gestione degli aspetti relativi alle risorse umane e all’ambiente.

Un esempio recente è fornito dalla tematica dei c.d. Conflict Minerals, cioè i minerali (oro, stagno, tungsteno e tantalio) provenienti dalle zone di conflitto (Repubblica democratica del Congo e paesi limitrofi), rispetto alla quale molte imprese stanno ricevendo dai propri clienti richieste di attestazione circa l'origine dei minerali contenuti nei beni ceduti.

Un altro esempio significativo è offerto dalla filiera del tessile, rispetto alla quale v'è, anche a livello istituzionale, un crescente interesse del settore nell'ambito dei prodotti "made in Italy". 

Le imprese devono affrontare e gestire tali aspetti, al pari degli altri rischi aziendali, come potenziali fattori di differenziazione competitiva. Esse sono chiamate quindi ad attivare al proprio interno regole di comportamento in materia e sistemi di rilevazione, monitoraggio e comunicazione, al fine di rendere evidenti obiettivi e risultati conseguiti, in rapporto alle loro effettive capacità di azione.

Al fine di fornire una panoramica sull’argomento, prendendo in considerazione le prassi, i regolamenti, i sistemi normativi esistenti a livello internazionale ed europeo, e concentrandosi anche su specifiche case - study (es. “Conflict Minerals” e la filiera del tessile), è organizzato un incontro in AIB il 12 novembre 2014 alle ore 14:15.

Viste le varie implicazioni, anche tecniche, che il tema può avere a livello aziendale, l’incontro può essere di interesse, oltre che del titolare, anche dei responsabili dell’ufficio Ambiente, e dei responsabili dell’ufficio Acquisti e dell’ufficio Commercio Estero.

Si allega il programma dell'incontro. Per ulteriori informazioni e chiarimenti, sono a disposizione i nostri Uffici (tel. 030.2292.326; fax 030.2292.293; email:  ambiente.sicurezza@aib.bs.it).

Per l'iscrizione del partecipanti si rinvia alla sezione:  http://www.aib.bs.it/appuntamenti/prossimi_seminari