Ue: provvedimenti normativi in merito al commercio estero dal 13 al 19 settembre 2014.

Si riportano di seguito i riferimenti di alcuni provvedimenti pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Commissione Europea in tema di commercio estero:

 

         Guce del 16 settembre 2014 L274 - Regolamento di esecuzione (UE) n. 972/2014 della Commissione, dell`11 settembre 2014, relativo alla classificazione di talune merci nella nomenclatura combinata (N.C. 3006 40 00)

 

         Guce del 16 settembre 2014 L274 - Regolamento di esecuzione (UE) n. 973/2014 della Commissione, dell`11 settembre 2014, relativo alla classificazione di talune merci nella nomenclatura combinata (N.C. 1901 90 91)

 

         Guce del 16 settembre 2014 L274 - Regolamento di esecuzione (UE) n. 974/2014 della Commissione, dell`11 settembre 2014, che stabilisce il metodo rifrattometrico di misura del residuo secco solubile nei prodotti trasformati a base di ortofrutticoli ai fini della loro classificazione nella nomenclatura combinata

 

         Guce del 16 settembre 2014 L274 - Regolamento di esecuzione (UE) n. 975/2014 della Commissione, dell`11 settembre 2014, che modifica l`allegato I del regolamento (CEE) n. 2658/87 del Consiglio relativo alla nomenclatura tariffaria e statistica ed alla tariffa doganale comune

 

         Guce del 16 settembre 2014 L274 - Regolamento di esecuzione (UE) n. 976/2014 della Commissione, del 15 settembre 2014, che estende il dazio antidumping definitivo istituito dal regolamento di esecuzione (UE) n. 791/2011 sulle importazioni di alcuni tessuti in fibra di vetro a maglia aperta, originari della Repubblica popolare cinese, alle importazioni di alcuni tessuti in fibra di vetro leggermente modificati a maglia aperta, anch`essi originari della Repubblica popolare cinese

 

         Guce del 16 settembre 2014 C316 - Note esplicative della nomenclatura combinata dellUnione europea (N.C. 2401 30 00; 2403 99 90)

 

         Guce del 17 settembre 2014 L275 - Decisione del Consiglio, del 15 settembre 2014, relativa alla posizione che deve essere adottata a nome dell`Unione europea in sede di Consiglio dei membri del Consiglio oleicolo internazionale con riguardo alla proroga dell`accordo internazionale del 2005 sull`olio d`oliva e sulle olive da tavola

 

 

Per maggiori informazioni contattare il Settore Economia e Centro Studi - Area Internazionalizzazione dellA.I.B.:

 

030.2292.329/331

030.2424.343

ghizzi @aib.bs.it