Convegno sull`internazionalizzazione delle imprese italiane - Gardone Riviera 17 e 18 ottobre 2014

 

Segnaliamo alle aziende associate il convegno

 

"L`internazionalizzazione delle imprese italiane

Gli investimenti esteri in Italia

Il sistema tributario vigente:

riflessioni critiche e proposte

L`occasione Expo"

 

che si terr al Grand Hotel di Gardone Riviera il 17 e 18 ottobre 2014.

 

Il convegno, organizzato dall`Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Brescia,  si articola quindi in due giornate di lavoro, di cui alleghiamo il programma dettagliato e la scheda di adesione per effettuare l`iscrizione.

 

Programma del 17 ottobre  

Nella prima sezione, l`economista Giacomo Vaciago, considerer, con un approccio socio-economico, il ruolo che le multinazionali hanno avuto ed avranno nel sistema produttivo italiano. Il sottosegretario al Ministero dellEconomia e delle Finanze, On. Enrico Zanetti entrer invece nel tema pi tecnico del convegno: come il fisco pu attrarre (o allontanare) gli investimenti esteri.

 

I primi interventi serviranno da introduzione sistemica a quelli pi specifici successivi, trattati da Maricla Pennesi, Giuseppe Corasantiti,  Piergiorgio Valente, Giovanni Rolle, Alessandro Furlan e  Benedetto Santacroce: il primo in tema di complessit del sistema tributario italiano e della giustizia tributaria; il secondo sull`incertezza del diritto scaturante dagli accertamenti in tema di abuso del diritto. Seguiranno: un bilancio sulle verifiche tributarie in tema di prezzi di trasferimento a 4 anni dallintroduzione del regime premiale e delle verifiche in tema di esterovestizione e/o stabile organizzazione occulta; quindi, le evoluzioni degli ultimi tempi sullo scambio di informazioni e del loro riflesso in tema di voluntary disclosure.

 

La prima giornata si chiuder con lintervento di Raffaele Rizzardi sul tema: l`iniziativa BEPS - Base Erosion and Profit Shifting.

 

Programma del 18 ottobre

Il secondo giorno di incontri sar incentrato sul focus economico su taluni Paesi notevolmente attrattivi per gli investimenti diretti e come mercati, tra i quali, il Marocco e la Tunisia.  Di seguito Maurizio Leo rilancer sul filo conduttore del convegno: come rendere il fisco pi amico degli investitori stranieri e farli approdare e non scappare dallItalia.

  

  

 

 

 

Documenti allegati