RILEVAZIONE DEI TASSI ANTIUSURA PER IL PERIODO 1° LUGLIO - 30 SETTEMBRE 2011

Nella Gazzetta Ufficiale numero 150 del 30 giugno 2011 stato pubblicato il decreto del Ministero dellEconomia e delle Finanze del 27 giugno scorso, che indica i Tassi di Interesse Effettivi Globali Medi (TEGM) ai fini della legge sullusura (Legge 108/96), in vigore per il periodo 1 luglio 30 settembre 2011.

 

Diversamente da quanto avveniva in passato, la tabella allegata al decreto contiene anche lindicazione delle soglie oltre le quali i tassi dinteresse sono considerati usurari. Si ricorda che i TEGM - pubblicati sui siti del Ministero dellEconomia e delle Finanze e della Banca dItalia - sono rilevati trimestralmente dalla Banca dItalia per categorie omogenee di operazioni tenuto conto della natura, dellimporto, dell`oggetto, della durata, dei rischi e delle garanzie delle stesse.

 

La rilevazione interessa lintero sistema bancario ed il complesso degli intermediari finanziari iscritti nellelenco generale e nellelenco speciale, previsti dallarticolo 106 e 107 del Testo Unico Bancario.

 

Si segnala che, a partire dal 14 maggio 2011, il meccanismo di determinazione delle soglie stato modificato: infatti, il limite oltre il quale gli interessi sono ritenuti usurari calcolato aumentando il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) di un quarto e aggiungendo un margine di ulteriori quattro punti percentuali. La differenza tra il limite e il tasso medio non pu essere superiore a otto punti percentuali (cfr. decreto legge 70/2011, articolo 8, comma 5 lettera d).

 

La nuova curva dei tassi soglia ha dunque una pendenza minore della precedente, con valori pi elevati di quelli precedenti quando i tassi medi sono particolarmente bassi e valori che tendono a ridursi al crescere di questi ultimi.

 

Il nuovo meccanismo di calcolo, come sopra ricordato, in vigore dal 14 maggio: per completezza in allegato si riportano anche i tassi in vigore da tale data fino al 30 giugno 2011.

 

Si ricorda infine che, dal terzo trimestre 2010, la rilevazione della Banca dItalia comprende anche i compensi complessivamente corrisposti ai mediatori creditizi.

 

 

Per maggiori informazioni le aziende interessate possono rivolgersi al Settore Economia e Centro Studi - Area Credito e Finanza dellA.I.B.:

 

( 030-2292.339                030-2424.343                - agevolato@aib.bs.it  

Documenti allegati