REGOLAMENTO CE 689/2008 IN MATERIA DI ESPORTAZIONI E IMPORTAZIONI COMUNITARIE DI SOSTANZE CHIMICHE PERICOLOSE

Dal 1 agosto 2008 in vigore il Regolamento CE n. 689/2008 del 17 giugno 2008 pubblicato in G.U. dellUnione Europea L204 del 31/07/2008 che va a disciplinare lesportazione ed importazione di sostanze chimiche pericolose in sostituzione del Regolamento CE n. 304/2003, annullato dalla Corte di Giustizia delle Comunit europee con sentenza 10 gennaio 2006 (causa C 178/03).

 

Si ricorda che il Regolamento CE n. 304/2003 che aveva a sua volta sostituito il regolamento CE n. 2455/92 (relativo alle esportazioni e importazioni comunitarie di taluni prodotti chimici pericolosi), ha dato esecuzione alla convenzione di Rotterdam entrata in vigore il 24 febbraio 2004  prevedente la procedura di previo assenso informato per talune sostanze chimiche e pesticidi pericolosi nel commercio internazionale.

 

Nella vigenza dellannullato Regolamento CE 304/2003 stata rilevata la necessit di apportare alcune modifiche in materia tecnica, che si ora provveduto ad includere nel nuovo Regolamento CE n. 689/2008 il quale ha come obiettivi (cfr. art. 1 co. 1):

a) attuare la convenzione di Rotterdam sulla procedura di assenso preliminare in conoscenza di causa per talune sostanze chimiche e pesticidi pericolosi nel commercio internazionale;

b) promuovere la condivisione delle responsabilit e la collaborazione nel settore dei movimenti internazionali di sostanze chimiche pericolose al fine di tutelare la salute umana e lambiente da potenziali danni;

c) contribuire alluso ecocompatibile di sostanze chimiche pericolose.

 

Gli obiettivi di cui sopra sono perseguiti favorendo lo scambio di informazioni sulle caratteristiche delle sostanze chimiche, definendo una procedura per ladozione delle decisioni nellambito della Comunit sulle importazioni ed esportazioni e comunicando le decisioni alle parti e ad altri paesi, secondo il caso.

 

Oltre agli obiettivi di cui sopra, il presente regolamento garantisce che le disposizioni della direttiva 67/548/CEE del Consiglio e della direttiva 1999/45/CE del Parlamento europeo e del Consiglio concernenti la classificazione, limballaggio e letichettatura delle sostanze chimiche pericolose per le persone o per lambiente commercializzate allinterno della Comunit si applichino anche a tutte quelle sostanze quando sono esportate dagli Stati membri verso altre parti o altri paesi, salvo i casi in cui tali disposizioni siano in contrasto con eventuali disposizioni specifiche in vigore nelle suddette parti o nei suddetti paesi.

 

In attesa che ai sensi dell`art. 4 del Regolamento, l`Italia provveda a designare l`autorit o le autorit preposte all`espletamento delle funzioni amministrative stabilite dal Regolamento stesso, e che venga stabilito ai sensi dell`art. 18 l`apparato sanzionatorio, si rinviano gli interessati ad una opportuna lettura della normativa di cui trattasi ponendo particolare attenzione all`allegato I relativo alle sostanze coinvolte, a diverso titolo, dagli incombenti previsti dal Regolamento medesimo.

 

E` possibile reperire il testo del Regolamento 689/2008 nell`area Download del sito dell`Associazione al seguente link:

 

http://www.aib.bs.it/Download/download.asp?sezione=download&tipo=Ambiente%20e%20sicurezza

 

L`Ufficio Eco90/Abiente e Sicurezza dell`Associazione rimane a disposizione per ogni necessitato chiarimento e/o ulteriore informazione.