PREVENZIONE INCENDI E UFFICI: CIRCOLARE DEL MINISTERO DELL`INTERNO

Nella circolare del Ministero dell`Interno qui allegata, cui si rimanda per l`esame integrale del testo, vengono chiariti alcuni punti in materia di prevenzione incendi, con riferimento all`applicazione del D.M. 22.2.2006.

Pi precisamente, ed in breve:

  1. le norme dettate dall`allegato del D.M. 22.2.2006 in tema di uffici di nuova costruzione in funzione del numero di presenze complessive, si applicano anche agli edifici e ai locali esistenti ed adibiti ad ufficio alla data del 2.4.2006, qualora vengano effettuati interventi comportanti modifiche sostanziali, ivi compresi gli interventi di ristrutturazione edilizia;
  2. il punto 3.1 comma 3 del predetto allegato prevede che gli uffici di tipo 4 (da 501 a 1000 presenze) di altezza antincendio superiore a 18 metri, e gli uffici di tipo 5 (oltre 1000 presenze) devono essere ubicati in fabbricati destinati unicamente ad uffici e ad eventuali attivit ad essi pertinenti. Ci per evitare la coesistenza nello stesso edificio di uffici ad elevato affollamento di persone e di attivit di altro tipo, che potrebbero presentare un rischio di incendio non compatibile con il rischio degli uffici. Tuttavia, nella circolare viene osservato che, con una valutazione caso per caso, potrebbero essere ammesse nel medesimo volume edilizio alcune specifiche attivit, purch compatibili con l`attivit d`ufficio, facendo ricorso alla deroga ed applicando i criteri di cui all`allegato I al D.M. 4.5.1998;
  3. vengono inoltre fatte alcune precisazioni riguardanti le armadiature e le pareti mobili.

Documenti allegati