CLASSIFICAZIONE DELLE SOSTANZE PERICOLOSE

E` stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto 22.3.2007 del Ministero della Salute avente ad oggetto il 29 adeguamento al progresso tecnico della direttiva 67/548/CE in materia di classificazione, imballaggio ed etichettatura delle sostanze pericolose.

Nel testo del predetto decreto ministeriale, disponibile sul sito dell`Associazione nella Sezione Download / Ambiente e Sicurezza, sono elencate le sostanze che devono essere aggiunte e sostituite alle sostanze contenute nel precedente Decreto Ministeriale 28.2.2006 (28 adeguamento al progresso tecnico della direttiva 67/548/CE).

Entro il termine del 6 dicembre 2007 concesso di:  
a) smaltire le scorte di magazzino delle sostanze classificate ed etichettate in conformit alla previgente normativa  (ossia in conformit al 28 adeguamento), che con l`entrata in vigore del D.M. 22.3.2007 vengono inserite per la prima volta nella classificazione come "pericolose" o di cui viene modificata la classificazione rispetto al 28 adeguamento;
b) smaltire le scorte di preparati pericolosi classificati ed etichettati in conformit al 28 adeguamento, la cui classificazione ed etichettatura viene modificata a causa della presenza negli stessi di sostanze gi immesse sul mercato alla data del 6 giugno 2007 che, per effetto dell`entrata in vigore del 29 adeguamento, rientrano per la prima volta nella classificazione come "pericolose" o la cui classificazione viene modificata rispetto al 28 adeguamento.

 

RESTRIZIONI PER LE SOSTANZE PERICOLOSE

Il Ministero della Salute ha approvato inoltre il D.M. 9.3.2007 (29 modifica al DPR 904/1982), pure disponibile nella SezioneDownload del sito dell`Associazione, che recepisce la Direttiva 2005/90/CE avente ad oggetto le restrizioni per l`immissione sul mercato e l`uso di alcuni preparati pericolosi e delle sostanze classificate come CMR (cancerogene, mutagene o tosscihe per la riproduzione) specificate nell`allegato dl decreto, che entreranno in vigore dal 24 agosto 2007.

Si evidenzia inoltre che per le sostanze classificate come CMR dal 1 giugno 2008 sar necessario chiedere l`autorizzazione, come disposto dal Regolamento REACH.