RECEPIMENTO ADR 2007

TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE SU STRADA

Come gi illustrato nella nota ECO78 pubblicata su AIB Notizie n. 46 del 18.12.2006, dal 1 luglio 2007 entrer in vigore il regolamento ADR 2007 per i trasporti nazionali ed internazionali di merci pericolose su strada, e non saranno dunque pi applicabili le disposizioni dell'ADR 2005.

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 66 del 20/3/2007 il decreto 3/1/2007 con cui il Ministero dell'Ambiente ha recepito la direttiva 2006/89/CE, che ha reso obbligatorie dal 1 luglio 2007 le norme dell'ADR 2007 anche per i trasporti nazionali. Il testo del decreto qui allegato.  

Si ripropongono qui di seguito, per pronta evidenza, le principali novit introdotte dal Regolamento ADR 2007, gi riportate nella nota ECO78 sopra citata:

 NUOVO CASO DI ESENZIONE DALL'APPLICAZIONE DELL'ACCORDO ADR (cap. 1.1.3)

E' stato aggiunto un nuovo paragrafo f), riguardante il trasporto di recipienti di stoccaggio vuoti e non ripuliti che abbiano contenuto: gas di classe 2, gruppi A, O o F; sostanze di classe 3 o 9 con gruppo di imballaggio II o III; pesticidi di classe 6.1, gruppo di imballaggio II o III a condizione che siano prese opportune misure per evitare perdite.

NUOVA REGOLAMENTAZIONE PER IL TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE IN GALLERIE/TUNNEL

La nuova sezione 1.9.5 che viene introdotta con l'ADR 2007 andr a regolamentare le l'accesso alle gallerie stradali. E' infatti previsto che le Autorit Competenti dei Paesi firmatari dell'accordo (per l'Italia, il Ministero dei Trasporti) assegnino ogni galleria ad una categoria (dalla "A" = senza restrizioni per le merci pericolose alla "E" = vietato il passaggio alle merci pericolose) in base ad una specifica analisi di rischio.
Fino alla fine del 2009 sar comunque consentito seguire le norme ora vigenti .

NUOVI CRITERI DI CLASSIFICAZIONE

Sono stati modificati i criteri di classificazione per le merci di classe 1 (2.2.1.1.7 - nuova classificazione di fuochi pirotecnici); classe 3 (liquidi infiammabili) e classe 6.1 (tossici).

MODIFICHE ALLA TABELLA A (cap. 3.2.1)

Sono state modificate le prescrizioni per numerose sostanze, sono state eliminate alcune rubriche e ne sono state inserite di nuove.

SOVRIMBALLAGGIO

La dicitura/marchio del sovrimballaggio (OVERPACK) deve essere riportato nella lingua  del Paese speditore e in una delle tre lingue ufficiali dell'accordo ADR (inglese, francese o tedesco).

DOCUMENTO DI TRASPORTO

Secondo il regolamento ADR 2007 non esistono pi le due alternative  di sequenza delle informazioni da riportare sul documento di trasporto, ma accettabile solo la seguente: UN-numero - designazione ufficiale di trasporto - numeri modello etichetta - gruppo di imballaggio.

Documenti allegati