Attenzione: la norma di riferimento stata modificata a seguito del rinnovo contrattuale del 20 gennaio 2008. Pertanto, la presente risposta attualmente in corso di revisione.

***

Loperaio inviato in trasferta, oltre allindennit di trasferta o al rimborso "a pi di lista", ha diritto ad un compenso per il tempo di viaggio, questultimo preventivamente approvato, impiegato per raggiungere la localit di destinazione e per il relativo rientro, con lutilizzo dei mezzi di trasporto autorizzati dallazienda.

Tale compenso pari a:

Il tempo utilizzato per raggiungere la localit di destinazione e per il relativo rientro deve essere comunicato dal lavoratore allazienda per il necessario riscontro agli effetti del compenso.


C.C.N.L. per lIndustria Metalmeccanica Privata e per lInstallazione di impianti
Art. 26 (Trasferta)
Disciplina Speciale, Parte Prima

- omissis -

Trattamento per il tempo di viaggio

III) Al lavoratore comandato in trasferta, oltre al trattamento previsto ai punti I) e II) (n.d.r.: vedasi la norma allegata alla FAQ n. 19) spetta un compenso per il tempo di viaggio, preventivamente approvato dall`azienda, in base ai mezzi di trasporto dalla stessa autorizzati per raggiungere la localit di destinazione e viceversa, nelle seguenti misure:

a) la corresponsione della normale retribuzione per tutto il tempo coincidente col normale orario giornaliero di lavoro in atto nello stabilimento o cantiere di origine;

b) la corresponsione di un importo pari all`85% per le ore eccedenti il normale orario di lavoro di cui al punto a) con esclusione di qualsiasi maggiorazione ex art. 8 (lavoro straordinario, notturno e festivo).

Resta inteso che nel momento in cui il lavoratore viene comandato in trasferta, inizier a percepire il trattamento previsto al punto I) del presente articolo.

Il tempo di viaggio dovr essere comunicato all`azienda per il necessario riscontro agli effetti del compenso.

- omissis -